I motivi per cui la donna deve portare il velo quando prega o profetizza

Ecco perché la donna cristiana che si studia di piacere a Dio in ogni cosa deve indossare il velo in testa quando prega o profetizza:

1. L’ordine della creazione (1 Cor. 11:3-16)
2. A motivo degli angeli (1 Cor. 11:10)
3. Cosa ci insegna la natura (1 Cor. 11:14-15)
4. La prassi della Chiesa primitiva (1 Cor. 11:2,17)

► L’ORDINE DELLA CREAZIONE
– 1 Corinzi 11:3-16

∎ L’ordine e l’autorità nella Chiesa sono stati stabiliti da Dio.
∎ Uomini e donne sono uguali in valore e importanza.
∎ La donna non è indipendente dall’uomo e l’uomo non è indipendente dalla donna.
∎ Essere uguali non significa avere lo stesso ruolo, la stessa autorità o la stessa funzione.

Perché allora la donna deve pregare con il capo coperto da un velo mentre l’uomo non deve farlo?

● L’uomo è capo della donna e quindi la donna deve stare sottomessa all’autorità dell’uomo. (1 Cor. 11:3)

● L’uomo è stato creato dalla polvere per essere la gloria di Dio, la donna invece dalla costola dell’uomo per essere la gloria dell’uomo. (1 Cor. 11:7-8)

● L’uomo non fu creato a motivo della donna, ma la donna a motivo dell’uomo. (1 Cor. 11:9)

Quindi siccome Paolo ricorre all’ordine della creazione per supportare il comandamento del velo è chiaro che non si tratta di un’usanza locale e temporale che riguardava solo i santi di Corinto.

► A MOTIVO DEGLI ANGELI
– 1 Corinzi 11:10

Il fatto che Paolo ordinò alle donne credenti di Corinto di pregare col capo coperto da un velo a motivo degli angeli dovrebbe far comprendere che il suo insegnamento è universale è senza tempo e quindi non rivolto solo alle donne cristiane di quel tempo.

Gli angeli ci osservano durante il nostro culto a Dio:

Efesini 3:10
affinché nel tempo presente, ai principati ed alle potestà, ne’ luoghi celesti, sia data a conoscere, per mezzo della Chiesa, la infinitamente varia sapienza di Dio.

1 Pietro 1:12
nelle quali cose gli angeli desiderano riguardare bene addentro.

Quindi è importante per la donna indossare il velo durante il servizio visto che gli angeli sono presenti in mezzo all’assemblea dei giusti e sono pronti a riportare a Dio qualsiasi atto indecoroso, pertanto è indispensabile condursi con ordine e decenza alla presenza degli angeli eletti di Dio. E non solo gli angeli sono presenti ma Cristo stesso è in mezzo a noi!

1 Timoteo 5:21
Io ti scongiuro, dinanzi a Dio, dinanzi a Cristo Gesù e agli angeli eletti, che tu osservi queste cose senza prevenzione, non facendo nulla con parzialità.

► COSA CI INSEGNA LA NATURA
– 1 Corinzi 11:14-15

Due cose ci insegna:

● Ci sono notevoli differenze tra uomo e donna in termini di lunghezza dei capelli. L’uomo non deve avere una lunga chioma mentre la donna deve averla perché ciò le è data a forma di velo. I capelli lunghi nella donna non sostituiscono il velo ma le ricordano che deve avere il capo coperto a differenza dell’uomo.

● Quando la distinzione di genere viene calpestata e superata ciò porta disonore all’uomo e a Dio. Paolo ha insegnato che il velo per la donna è un simbolo femminile che sta ad indicare l’autorità da cui dipende. Se la donna non si mette il velo quando prega si ribella all’autorità di Dio.

► LA PRASSI DELLA CHIESA PRIMITIVA
– 1 Corinzi 11:2,17

L’insegnamento del velo si trova tra i vv. 2,17.

● I Corinzi seguivano l’insegnamento del velo ma non erano ordinati durante la cena del Signore.

● Paolo loda i Corinzi perché ritengono gli insegnamenti che lui ha trasmesso a loro incluso quello del velo per le donne.

Gli insegnamenti degli apostoli

2 Tessalonicesi 2:15
Così dunque, fratelli, state saldi e RITENETE GLI INSEGNAMENTI che vi abbiam trasmessi sia con la parola, sia con una nostra epistola.

2 Tessalonicesi 3:6
Or, fratelli, noi v’ordiniamo nel nome del Signor nostro Gesù Cristo che vi ritiriate da ogni fratello che si conduce disordinatamente e NON SECONDO L’INSEGNAMENTO che avete ricevuto da noi.

Il pregare con il capo coperto per la donna è una tradizione di uomini o un comandamento degli apostoli?

1 Corinzi 11:2
Or io vi lodo perché vi ricordate di me in ogni cosa, E RITENETE I MIEI INSEGNAMENTI quali ve li ho trasmessi.

Ciò significa che il velo per la donna è un insegnamento autorevole degli apostoli. Chi sprezza questo insegnamento non sta sprezzando le parole di uomini ma un comandamento di Dio:

1 Tessalonicesi 4:8
Chi dunque sprezza questi precetti, NON SPREZZA UN UOMO, ma quell’Iddio, il quale anche vi comunica il dono del suo Santo Spirito.

E la parola della predicazione di Paolo non è parola di uomini ma di Dio:

1 Tessalonicesi 2:13
E per questa ragione anche noi rendiamo del continuo grazie a Dio: perché quando riceveste da noi la parola della predicazione, cioè la parola di Dio, voi l’accettaste NON COME PAROLA D’UOMINI, ma, quale essa è veramente, COME PAROLA DI DIO, la quale opera efficacemente in voi che credete.

Quindi in conclusione quale deve essere la posizione della Chiesa su questo argomento?

1 Corinzi 11:16
Se poi ad alcuno piace d’esser contenzioso, NOI NON ABBIAMO TALE USANZA; e neppur le chiese di Dio.

Quindi se qualcuno vuole contendere con Dio per quanto riguarda quest’argomento che non dovrebbe nemmeno essere in discussione, visto che si tratta semplicemente di mettersi un velo in testa e non una corona di spine, deve sapere quel tale che la Chiesa di Dio non contende con Dio e i Suoi figli ma si studia di osservare la Sua Parola in tutti i punti.

Gianluca Colucci

Precedente Contro la pornografia Successivo Gli Illuminati e il Nuovo Ordine Mondiale