Gli spiriti dei defunti sono demoni e spiriti maligni

Quando una persona muore il suo corpo torna alla terra e il suo spirito a Dio che lo ha dato (Ecclesiaste 12:9). Infatti “come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola, dopo di che viene il giudizio” (Ebrei 9:27). Che significa questo? Significa che una volta morti gli uomini hanno due possibilità: o vanno in paradiso, se credenti in Cristo (cfr. Luca 23:43), o all’inferno se peccatori increduli (cfr. Luca 16:23). Quindi è impossibile che essi rimangano sulla terra come spiriti vagabondi come anche è impossibile che sappiano quello che accade sulla terra:

“Oltre a tutto ciò, fra noi e voi è posto un grande baratro, in modo tale che coloro che vorrebbero da qui passare a voi NON POSSONO; così pure nessuno può passare di là a noi.” (Luca 16:26)

“poiché Abrahamo NON SA CHI SIAMO, e Israele NON CI RICONOSCE.” (Isaia 63:16)

Quindi coloro che affermano che i propri genitori o parenti li guardano dal cielo per proteggerli o peggio, di aver visto il fantasma di un defunto, mentono contro la verità biblica. Anzi i secondi sono stati addirittura ingannati da entità diaboliche (spiriti maligni).

“Essi sono spiriti di demòni capaci di compiere dei miracoli.” (Apocalisse 16:14)

“Quando lo spirito immondo esce da un uomo, si aggira per luoghi aridi cercando riposo e non lo trova.” (Matteo 12:43)

Ecco spiegato allora perché la Bibbia condanna la negromanzia, ossia l’arte di evocare gli spiriti (cfr. Deuteronomio 18:10-12). Per evitare di entrare in contatto con demoni capaci di ingannare e sedurre le persone. Infatti Dio punì il re Saul anche perché consultò una evocatrice di spiriti per mettersi in contatto con il profeta Samuele anziché consultare Dio (cfr. 1Cronache 10:13-14)

Quindi mi rivolgo in particolare ai Cattolici che pregano per i morti e invocano i loro santi che sono morti: smettetela di farlo altrimenti rischiate di aprire una porta nella vostra vita agli spiriti maligni e di attirarvi l’ira di Dio proprio come fece Saul.

Gianluca Colucci

Precedente Origini pagane del pesce d'aprile Successivo Difendiamo la dottrina biblica della Trinità